Il tavolino EILEEN dedicato a Eileen Gray

Il tavolino EILEEN è uno dei primi oggetti della linea “abitare”, disegnato dall’architetto Lorenza Baldi per CABBdesign. Si tratta di un tavolino leggero, facilmente trasportabile. Realizzato in legno naturale, questa primavera è stato protagonista al Salone del Mobile di Milano, anche in versione colorata! Lorenza ha trovato ispirazione nel disegnarlo, nelle forme e nello stile, da una donna che ha fatto parlare di sé, ovvero  Eileen Gray, designer e architetto di origine irlandese, che ha ispirato, come è facilmente intuibile, anche il nome del nostro tavolino.

Una vita avvincente quella di Eileen Gray, che ci piacerebbe raccontare! nata nel 1878 da una famiglia aristocratica irlandese. Dopo aver studiato la pittura per molti anni e aver vissuto a Parigi in anni creativi e artisticamente vivi,  agli inizi del 1900 torna a Londra e frequentando un negozio a Soho, comincia ad interessarsi all’interior design, appassionandosi alle tecniche della laccatura dei mobili, grazie anche all’aiuto di un maestro in lavori di lacca giapponese, Seizo Sugawara.  Il successo di Eileen Gray arriva però solo dopo la prima guerra mondiale, quando è incaricata di decorare un lussuoso appartamento parigino. Eileen disegna tutto, dai tappeti alle lampade, dai mobili ai pannelli alle pareti, che decora lei stessa. Questo le permette di aprire una sua galleria con gli oggetti che disegna ed avere un discreto seguito.
Insieme al suo compagno e a Le Courbusier comincia nel 1924 a lavorare nella celebre casa sul mare vicino Monaco, dal nome particolarissimo E-1027: la casa viene arredata completamente con mobili disegnati dalla Grey, celebre il tavolino E-1027 e la poltrona Bibendum. Negli anni Eileen Gray comincia a diventare sempre più schiva, ritirandosi gradualmente dalla vita pubblica. La seconda guerra la fa scappare nel sud della francia e quando torna a Parigi continua a lavorare pochissimo per il pubblico, scomparendo dalle scene. Nel 1968 Joseph Rykwert scrive un bellissimo articolo su Domus e il mondo del design si ricorda improvvisamente di lei, rivalutando il suo lavoro. Eileen è vissuta fino a novantotto anni, i mobili originali sono venduti tutt’oggi come pezzi di collezione, raggiungendo quotazioni molto alte.

Un breve racconto biografico non può cogliere appieno lo spirito avanguardista di questa donna che, nella sua lunga vita, ha divorato l’attimo e ha creato un nuovo modo di fare design. Il nostro tavolino EILEEN è ispirato a lei ed  è (solo) per persone che inseguono e seguono le proprie passioni. leggete l’articolo di Joseph Rykwert per Domus, corredato da tante immagini, per capirla meglio!

 

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare servizi e esperienza degli utenti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro utilizzo.